Analisi tattica

Russia 2018

La Francia è in finale

Per vincere il mondiale è necessario che molti tasselli si incastrino al posto giusto. Forma fisica dei giocatori, principi di gioco semplici ma ben applicati (parliamo di selezioni nazionali dove c’è poco tempo per provare schemi articolati), gruppo unito intorno al CT. Oltre a questo è importante essere inseriti in un girone tutto sommato agevole o che permetta di cementare la squadra e la faccia crescere. Se a questi fattori sommiamo la possibilità di avere… [Leggi]

Russia 2018

La Croazia risveglia dal sogno la Russia

Scrivere di 120 minuti vissuti intensamente come quelli del quarto di finale tra Russia e Croazia non è semplice. Troppi avvenimenti, ma soprattutto troppe sensazioni difficili da condensare in poche righe, una partita che scrive un pezzo della storia dei Mondiali e riporta la nazionale croata nuovamente tra le prime quattro del mondo. Come nel 1998, quell’anno tanto evocato dai media dopo la vittoria sull’Argentina, la Croazia torna a giocarsi una semifinale e se allora… [Leggi]

Analisi tattica

Un altro passo verso la finale per l’Inghilterra

Se la Svezia non arriva nelle prime quattro dai mondiali in USA nel 1994, per l’Inghilterra l’astinenza si prolunga addirittura di altri 4 anni. Infatti, dalle notti magiche di Italia ’90 la nazionale dei 3 Leoni non riesce a centrare questo obiettivo, schiacciata da fatali errori ai calci di rigore e generazioni talentuose ma con troppa poca personalità. In questo torneo entrambe le formazioni che scendono in campo a Samara si sono contraddistinte per la… [Leggi]

Russia 2018

Cadono stelle nella notte del Belgio

Non era difficile pensare a Brasile-Belgio come ad un quarto di finale spettacolare, i valori in campo sarebbero stati molto alti ed entrambe le formazioni avrebbero conservato la loro naturale inclinazione ad offendere. Quello che veniva più difficile immaginare era la squadra di Martinez in semifinale e quella di Tite eliminata. Eppure è andata proprio così, al termine di una partita tra le più belle di questo strano mondiale, giocata con audacia e intelligenza dal… [Leggi]

Russia 2018

La Francia torna tra le prime quattro del mondo

Che tipo di partita sarebbe stata Uruguay-Francia? Questa la domanda che circolava alla vigilia, combattuti tra la solidità della nazionale di Tabarez e la freschezza di quella di Deschamps. A riprova di quanto sia imprevedibile questo mondiale, anche questa gara è stata decisa da due episodi che ne hanno condizionato l’andamento, giunti in due precisi momenti della partita e determinanti per consegnare alla Francia la sua sesta semifinale mondiale, a dodici anni di distanza da… [Leggi]

Russia 2018

L’Inghilterra sfata la maledizione dei rigori

A giudicare dal cammino di Colombia e Inghilterra, l’ultimo quarto di finale sarebbe dovuta essere una partita fortemente sbilanciata a favore della nazionale di Southgate, come scritto nella presentazione della partita. Se la nazionale dei 3 Leoni ha effettivamente condotto a suo modo la partita, la reazione finale dei ragazzi di Pekerman ha giustificato il prolungamento e l’epilogo dei calci di rigore, che dopo 6 sconfitte consecutive nei vari tornei internazionali ha finalmente premiato gli… [Leggi]

Russia 2018

L’equilibrio e raziocinio del Brasile

Si può cambiare la filosofia di gioco di una nazionale come il Brasile? E’ possibile perdere 3 terzini titolari e migliorare la squadra? Se in panchina c’è Tite, la risposta sarà “sì” ad entrambe le domande. Il processo di modernizzazione del calcio brasiliano ha segnato una nuova tappa dopo la vittoria sul Messico per 2-0, che certifica il passaggio ai quarti di finale della Coppa del Mondo per una squadra che, al momento, sembra davvero… [Leggi]

Russia 2018

La candidatura ufficiale della Francia

Il coraggio di sfidare tutto, compreso un pronostico nettamente avverso. La qualificazione ottenuta con grande sofferenza contro la Nigeria, al termine di un girone deludente, potrebbe essere la scintilla che serve per riportare serenità ad un gruppo che tale non è. L’Argentina si presenta agli ottavi di finale incastrata tra le indecisioni di Jorge Sampaoli, il malumore nello spogliatoio e un Leo Messi che vuole sopraffare la maledizione che fino ad ora gli ha impedito… [Leggi]

Analisi tattica

Argentina agli ottavi, ma Messi non potrà bastare

Nigeria-Argentina è diventato un classico della Coppa del Mondo, in sei partecipazioni al torneo gli africani hanno affrontato cinque volte l’Albiceleste, e anche questa volta la sfida è decisiva per il passaggio del turno. Un punto in due partite per Sampaoli, che ha rivoluzionato la formazione contro la Croazia andando in contro ad una cocente sconfitta mentre gli avversari hanno battuto convincendo l’Islanda, ed ora guardano a questa sfida con l’ipotetico scenario di 2 risultati… [Leggi]

Analisi tattica

Il cinico raziocinio del Portogallo

Dopo aver segnato tre gol alla Spagna e uno al Marocco, Cristiano Ronaldo cerca contro l’Iran altri gol che gli permetterebbero di non perdere di vista Harry Kane, capocannoniere del torneo. E’ un mondiale segnato dai grandi cannonieri, chi li ha può nutrire speranze, chi fatica a segnare si troverà di fronte ad ostacoli molto alti a prescindere dalla differente qualità in campo, perché tutte le squadre sono preparate tatticamente e riescono a sopperire alle… [Leggi]