Brevi pensieri tattici

Brevi pensieri tattici

Come farsi male

Si potrebbe interpretare la finale di Champions League come uno scontro tra 4-3-3 interpretati a diversi livelli da Zidane e Klopp. Il tecnico francese ha trovato l’equilibrio soprattutto grazie a due giocatori, Casemiro e Isco: il primo garantisce chiusure laterali fondamentale in una squadra naturalmente votata all’attacco, l’ex Malaga grazie alla sua capacità di muoversi lungo il fronte offensivo riesce a trasformare il modulo in un 4-3-1-2, favorendo il gioco dei due attaccanti. Se Cristiano… [Leggi]

Brevi pensieri tattici

Juventus-Milan, inizio o fine

Rino Gattuso in conferenza stampa ha catalogato la partita di questa sera come “finale dei mondiali” per il Milan, definendo l’importanza di vincere la Coppa Italia per una squadra giovane che sta cercando di aprire un ciclo di successi. La sensazione che il tecnico voglia attirare le pressioni su di se, lasciando liberi i suoi giocatori, è evidente: Gattuso sa benissimo cosa vuol dire la vigilia di una finale, sia essa della coppa nazionale oppure… [Leggi]

Brevi pensieri tattici

Impresa cercasi

La gara di Barcellona ha tracciato il percorso che il calcio italiano dovrà intraprendere per riequilibrare il dominio spagnolo nei prossimi anni. La Roma è scesa in campo con personalità e voglia di aggredire l’avversario, di far girare il pallone, di non rimettersi subito alle volontà del blasonato avversario. L’assenza di un Nainggolan in buone condizioni fisiche, non quello visto sabato contro la Fiorentina, ha privato Di Francesco di un elemento fondamentale nel centrocampo di… [Leggi]

Brevi pensieri tattici

L’approccio strategico di Valverde

L’elasticità tattica nel passare dal 4-4-2 al 4-3-3 è la principale caratteristica del Barcellona in questa fase della stagione, dove si oltrepassa o meno il confine tra sconfitta e vittoria. La dinamica di Valverde ha permesso di passare da un ‘guardiolismo’ ormai non applicabile per il cambio degli interpreti ad un approccio più razionale, maggiormente determinato a conservare il risultato e ottenere la vittoria. La fase meno amata dal popolo balugrana, quella difensiva, è diventata… [Leggi]

Brevi pensieri tattici

Come la Roma può superare lo Shakhtar Donetsk

La vittoria sul Torino e soprattutto quella del San Paolo contro il Napoli hanno dato alla Roma una boccata di ossigeno, dopo un periodo di appannamento che aveva messo in discussione il lavoro del tecnico Di Francesco. La gestione di un ambiente come quello giallorosso è naturaliter complicatissimo ma all’orizzonte ci sono due traguardi importanti sia per il prestigio che, soprattutto, per le casse societarie. Centrare uno dei primi quattro posti in Serie A diventa vitale… [Leggi]

Brevi pensieri tattici

Tottenham – Juventus, brevi considerazioni tattiche

Nel corso della gara d’andata la Juventus ha provato a velocizzare la manovra con il cambio di gioco offensivo, strategia utile a disordinare la difesa posizionale del Tottenham. Abbiamo osservato come la fonte principale d’attacco sia stata la zona sinistra, occupata da Douglas Costa, che riceveva il supporto di Alex Sandro in sovrapposizione. Il doppio vantaggio cambia psicologicamente la partita, la Juventus è consapevole di avere un assetto difensivo di primissimo livello e arretra, proteggendo… [Leggi]

Brevi pensieri tattici

Van Gaal e la tormentata permanenza a Old Trafford

Ai mondiali del 2014 in Brasile la nazionale che ha attirato le maggiori simpatie, tra quelle giunte nelle fasi conclusive del torneo, è stata sicuramente l’Olanda di Van Gaal. La sonora batosta rifilato alla Spagna nei gironi aveva attirati sugli “orange” i favori di tutti quelli che volevano con ansia la fine del ciclo iberico. L’avventura si è poi interrotta ai rigori contro l’Argentina in semifinale ma il terzo posto conquistato (dopo il secondo di quattro… [Leggi]