Perché comprare Malcom

Perché comprare Malcom

Arrivato a Bordeaux nel gennaio 2016, prelevato dai girondini per 5 milioni di euro, Malcom Silva de Oliveira si è imposto in questa stagione di alti e bassi della sua squadra, mettendo in mostra le sue caratteristiche e diventando un pezzo pregiato del prossimo mercato. 21 anni compiuti a febbraio, domenica il piccolo brasiliano (171 cm) ha realizzato la rete dell’1-3 con la quale ha messo il sigillo sulla vittoria del Bordeaux sul campo del Saint-Etienne.

Nonostante la qualificazione all’Europa League sia altamente improbabile, Malcom ha lasciato il segno nella stagione della sua squadra, contribuendo con reti e assist a risollevarla dopo un avvio complicato. Il numero 7 può giocare in tutti e tre i ruoli di trequartista alle spalle della prima punta, risultando efficace sopratutto a destra dove può rientrare sul sinistro per cercare cross e tiri. Guardando le sue statistiche si nota come il progresso di Malcom sia costante, stagione dopo stagione.

Nella sua prima – parziale – stagione in Ligue 1, il brasiliano ha realizzato un solo gol in 12 presenza, ma solo 5 dal primo minuto. Nonostante lo scarso minutaggio, ha messo a referto 1 assist, 10 tiri di media e 12 dribbling (di fatto almeno uno a partita completato). La crescita arriva nella scorsa stagione, la prima completa con il Bordeaux: 37 partite di cui 34 da titolare, 7 gol e 4 assist, 1,1 dribbling riusciti di media a partita e un interessante 0,8 palloni recuperati in media a gara. Ma il salto di qualità Malcom lo ha fatto quest’anno, con numeri importanti che lo hanno messo sul tacquino di squadre come il Bayern Monaco (che starebbe pensando a lui per il dopo Robben).

Quest’anno ha segnato 10 gol (metà da fuori area) in 33 partite e 6 assit, oltre 2,1 tiri nello specchio di media a gara e nem 2,7 dribbling riusciti. Nonostante una leggera flessione nella seconda parte di stagione, Malcom è in testa alle principali classifiche di squadra: miglior marcatore, miglior assit-man, maggior numero di tiri in media a partita, miglior percentuale di dribbling riusciti a partita.

Per caratteristiche, si può dire che Malcom sia un mix tra il primo Lennon, quello del Tottenham, il miglior Shaqiri e un possibile futuro da Douglas Costa. Un tipo di giocatore fondamentale nel calcio moderno, uno di quelli che crea la superiorità numerica e offre un contributo in zona gol importante. I numeri che migliorano ogni stagione confermano che le prospettive per il futuro di Malcom sono molto rosee.

Articoli correlati

0 Commenti

Ancora nessun commento

Potresti essere il primo a commentare questo articolo