Appunti tattici sull’Inghilterra

Appunti tattici sull’Inghilterra

L’Inghilterra ha vinto venerdì all’Amsterdam Arena contro l’Olanda per 0-1, il gol decisivo è stato realizzato da Jesse Lingard (primo centro in nazionale per l’attaccante del Manchester United). Vediamo come la squadra di Southgate ha battuto quella di Koeman.

La formazione base è il 3-4-2-1 che in fase di non possesso diventa 5-3-2. L’idea di Southgate è quella di chiudere gli spazi centrali, stringendo molto i giocatori che occupano la mediana (Oxlade-Chamberlain, Henderson e Lingard); l’azione porta ad un pressing sul primo portatore di palla olandese per costringerlo sugli esterno dove, in zona mediana, uno dei centrocampisti scala a formare un triangolo di pressione aiutato dall’esterno di difesa – Rose o Trippier – e l’attaccante, Rashford o Sterling.

La copertura delle linee di passaggio è l’altra arma utilizzata dall’Inghilterra per impedire la costruzione ordinata della manovra da parte dell’Olanda. Il primo pressing viene portato dall’attaccante, alle sue spalle i centrocampisti si dispongono in modo da tagliare le soluzioni di passaggio in verticale; questa azione, unita alla staticità del centrocampo di Koeman, ha impedito ai padroni di casa i rifornimenti agli attaccanti.

Il 5-3-2 disegnato dall’Inghilterra in fase di non possesso nell’incontro vinto 0-1 in casa dell’Olanda

L’Inghilterra si è ben disposta con i reparti compatti: il terzetto di centrocampo e la difesa (a 5) si sono trovate molto vicine e quando l’azione olandese – saltando il primo pressing – si è trovata con il pallone a centrocampo, le possibilità di condurre l’azione d’attacco si riducevano a tentativi sugli esterni che come abbiamo visto venivano puntualmente raddoppiati.

L’errore commesso dall’Olanda, e che l’Italia non deve replicare, è stato quello dello scarso movimento senza palla: bloccando le linee di passaggio tipiche, l’Inghilterra ha negato la profondità agli avversari. In questo senso, il centrocampo azzurro dovrà essere dinamico per riuscire a crearsi gli spazi necessari per servire gli attaccanti, limite mostrato dai nostri nelle ultime uscite.

In fase di possesso, l’Inghilterra tende ad occupare la zona centrale del campo con molti uomini. Questa ricerca della densità server ad attirare i difensori avversari seguendo il movimento a rientrare di Sterling e Lingard, permettendo l’inserimento alle spalle della difesa o del centravanti o dei due esterni di centrocampo. La formazione disegnata da Southgate contro l’Olanda ha visto molti giocatori dinamici in campo, predisposti alla corsa e all’inserimento sia centrale che esterno. La difesa dell’Italia dovrà essere compatta e non farsi prendere alle spalle (difetto riscontrato contro l’Argentina soprattutto sulla fascia destra, dove agiva Florenzi).

L’assenza di Harry Kane modifica il gioco degli inglesi, Rashford ha caratteristiche diverse e gioca di più con la squadra rispetto al centravanti del Tottenham; la ricerca dell’equilibrio da parte di Southgate ha riportato l’Inghilterra alla difesa a 5, coprire gli attacchi laterali e ripartire in velocità grazie a giocatori di gamba come Rose e Walker. Questo lavoro ha portato i suoi frutti, nelle ultime 7 partite la Nazionale dei 3 leoni ha subito solo 1 gol e questa sera affronta un’Italia in grande difficoltà realizzativa.

About author

Ti potrebbe interessare

Nazionale italiana 0 Comments

Equivalersi: analisi di Inghilterra-Italia

Inghilterra si candida ad essere una delle sorprese del prossimo Mondiale in Russia, un mix di giovani e giocatori più esperti che vogliono sfruttare la crescita di tutto il movimento

Nazionale italiana 0 Comments

L’angolo tattico su Italia-Argentina

Se il lavoro del CT di una Nazionale è difficile, a causa del poco tempo a disposizione e del dover scegliere quello che offre il momento, farlo a tempo determinato

Nazionale italiana 0 Comments

Italia contro Argentina, il gioco del rating

Il rating dei calciatori è un valore (da 0 a 10) che attraverso determinati algoritmi restituisce la prestazione in una determinata partita. Questi algoritmi tengono contro, in tempo reale, di

0 Commenti

Ancora nessun commento

Potresti essere il primo a commentare questo articolo